LA FONDAZIONE

Giorgio Conti (1928-2002) è stato un imprenditore, che attraverso la sua passione, la sua determinazione e la capacità di immaginare il futuro, è stato in grado di creare un gruppo oggi leader mondiale nel settore dell’escavazione e della commercializzazione del materiale lapideo in blocchi. L’inizio risale ai primi anni sessanta quando Giorgio Conti fondò la R.E.D. GRANITI, una società che si occupava di rappresentare alcune varietà di granito all’epoca poco note che però di lì a breve sarebbero diventati punti di riferimento per l’architettura a livello mondiale.

Erano infatti gli anni ’70 quando Giorgio Conti decise di rilanciare la posizione della propria azienda e di farla crescere abbandonando il ruolo marginale di rappresentante per diventare un vero e proprio trader, acquistando blocchi per poi venderli nei propri canali commerciali. Coerentemente con questo nuovo indirizzo nel 1976 la R.E.D. GRANITI fu la prima società italiana ad aprire una propria sede in India mentre nel 1982 veniva fondata la Pedreiras do Brasil in Brasile.

Quando anche l’attività di trader cominciò a rivelarsi limitante per le potenzialità dell’azienda e la sua espansione, il passo necessario ed inevitabile fu quello di creare fonti di approvvigionamento proprie, attraverso l’acquisizione diretta delle cave; un’azione non da poco, in quanto i bacini di estrazione del granito erano e sono tutt’oggi, spesso ubicati in paesi ed aree geologiche impervie dove l’estrazione e il trasporto dei blocchi presentavano soprattutto all’epoca notevoli difficoltà.

Sebbene consapevole di quanto il progetto fosse ambizioso e rischioso, Giorgio Conti credette fermamente nella possibilità del successo consapevole del fatto che, per controllare direttamente la materia prima, sarebbe stata necessaria un’organizzazione fortemente strutturata di impianto internazionale, e così avvenne.

Oggi, il gruppo R.E.D. GRANITI è una multinazionale frutto della visione e dalla capacità manageriale del suo fondatore, é leader mondiale nel settore dell’escavazione e della commercializzazione del materiale lapideo in blocchi, e gestisce oltre trenta cave localizzate nei punti chiave della produzione mondiale di materiale lapideo: Brasile, Sud africa, Finlandia, Norvegia, Zimabwe, U.S.A., Namibia e Madagascar.

Giorgio Conti viene a mancare nel 2002 e l’anno successivo, per volontà delle figlie Franca e Daniela viene costituita la Fondazione Giorgio Conti. La Fondazione nasce per continuare il pensiero di Giorgio Conti, un uomo che oltre essere stato un imprenditore appassionato e determinato ha sempre dimostrato una grande sensisbilità alla solidarietà sociale, alla tutela e la salvaguardia dei valori umani e artistici, che continueranno quindi attraverso le azioni della Fondazione.

TOP